sabato 23 settembre 2017
ricerca

 
EMAIL
foto
0776/299.3448
set
23
cal

DIPARTIMENTO DI

Settore scientifico disciplinare: SECS-S/01 Statistica

Giovanni Camillo

PORZIO

Esito valutazione quaderni 2016 - definitivo

Nessun commento

Pubblicato alle ore 17:28 del giorno 16/11/2016

Tutti i quaderni valutati.

Gli studenti risultati idonei e gli studenti per i quali sono previste prove orali o integrazioni scritte sono attesi giovedì 15.12 secondo il calendario allegato. Gli esiti sono disponibili qui.

Settima attività 2016

Nessun commento

Pubblicato alle ore 17:25 del giorno 15/11/2016

Da completare entro Lunedì 21 Novembre

Lettura

Capitolo 13, paragrafo 1, in: Freedman – Pisani – Purves (1989) Statistica – McGraw-Hill, o testo equivalente.

Capitolo 14, paragrafo 1, in: Freedman – Pisani – Purves (1989) Statistica – McGraw-Hill, o testo equivalente.

Capitolo 17, paragrafo 1, in: Freedman – Pisani – Purves (1989) Statistica – McGraw-Hill, o testo equivalente.

Se sei curioso circa il numero di nati maschi per 100 donne (107 maschi per 100 donne a livello mondiale), puoi guardare i dati per ogni nazione disponibili sul sito:

https://www.quandl.com/collections/demography/sex-ratio-at-birth-by-country

Attività

Sul quaderno di laboratorio, riporta le tue soluzioni ai seguenti quesiti (insieme al testo dei quesiti):

1. Quale interpretazione della probabilità (frequentista o soggettiva) si adatta meglio a descrivere ciascuna delle seguenti affermazioni:

   a) La probabilità che prenderò l'influenza questo inverno è pari a 0,40.

   b) Se estraggo una persona a caso tra tutti gli italiani, la probabilità che questa persona prenderà l'influenza è pari a 0,3 (nell'ipotesi che sia noto che la proporzione di persone che prendono l'influenza ogni inverno in Italia sia costante e pari a circa il 30%).

Motiva le tue risposte.

2. Spiega quale delle due seguenti affermazioni descrive meglio il fatto che la probabilità di ottenere testa quando si lancia una moneta è pari a 1/2:

   a) Più volte lancio la moneta, più il rapporto tra il numero di teste e il numero totale di lanci si avvicina a ½.

   b) Più volte lancio la moneta, più il numero di teste sarà pari alla metà del numero dei lanci.

3. Lancia una moneta 100 volte. Registra il numero di teste che osservi ogni 10 lanci (cioè dopo 10, 20, 30 ... lanci). Rappresenta i risultati in due grafici. In un primo grafico rappresenta sull'asse orizzontale il numero di lanci e sull'asse verticale il numero di teste ottenute (ad esempio, se dopo 20 lanci hai ottenuto 12 teste, rappresenterai il punto con coordinate (20; 12)). Nel secondo grafico rappresenta sull'asse orizzontale il numero di lanci, mentre sull'asse verticale rappresenta la proporzione di teste sul totale dei lanci (considerando il totale dei lanci effettuati fino a quel momento; ad esempio, se dopo 20 lanci hai ottenuto 12 teste, rappresenterai il punto con coordinate (20; 0,6)). Commenta le eventuali differenze tra i due grafici ottenuti. Rileggi e commenta la tua risposta all'esercizio 2 alla luce dei due grafici.

4. Spiega perchè non è sempre possibile interpretare le probabilità in termini di frequenza relativa. Fornisci un esempio di una situazione in cui ciò accade.

5. Sei ad un tavolo da gioco con un amica e state giocando con i dadi. La tua amica ha appena perso 6 volte di seguito. Lei è convinta che al prossimo giro tocca a lei vincere. Ti spiega infatti che, poichè la probabilità di vincere in questo gioco è del 40%, dopo che ha perso 6 volte le tocca ora vincere 4 volte. Ritieni che abbia ragione? Motiva la tua risposta.

6. In ambito finanziario, sono più gli individui o più le aziende a far uso dei valori attesi per prendere decisioni? Motiva la tua risposta.

7. Benchè non sia esattamente vero, supponiamo che la probabilità di avere un figlio maschio (M) sia uguale alla probabilità di avere una figlia femmina (F). Sai che una coppia ha quattro figli. E' più probabile che i figli saranno FFFF oppure MFFM ? Motiva la tua risposta.

8. Benchè non sia esattamente vero, supponiamo che la probabilità di avere un figlio maschio (M) sia uguale alla probabilità di avere una figlia femmina (F). E' più probabile che una coppia con 4 figli abbia quattro figlie femmine o due figli maschi e due figlie femmine ? Motiva la tua risposta (assumi che la decisione di avere quattro figli non dipende dal loro sesso).

9. In una pubblicità televisiva si mostra un prodotto ai telespettatori e si afferma quanto segue: "Per questo prodotto ti aspetteresti di pagare 25 euro, 30 euro o anche di più. Ma noi te lo offriamo per soli 16.99 euro". In quale modo si sta cercando di carpire l'interesse del telespettatore per questa televendita ? Motiva la tua risposta alla luce delle distorsioni che possono avvenire quando si valuta soggettivamente la probabilità di un evento.

10. Le lotterie, i gratta e vinci, il totocalcio, il superenalotto, il winforlife sono giochi in cui il guadagno atteso per il giocatore è negativo. In altre parole, in media coloro che scelgono di partecipare a questi giochi si impoveriscono. Discuti brevemente perchè, secondo te, un numero rilevante di persone partecipa a questo tipo di giochi.

11. Trova un articolo di giornale o di un settimanale o una pagina web in cui viene indicato il rischio relativo per un fumatore di ammalarsi di tumore al polmone rispetto a un non-fumatore. Riporta il valore del rischio relativo e un breve commento su come vada interpretato tale rischio, oltre all'articolo stampato e alla fonte (l’indirizzo web se si tratta di una pagina web).

Sesta attività 2016

Nessun commento

Pubblicato alle ore 09:28 del giorno 09/11/2016

Da completare entro Lunedì 14 Novembre

Letture

"Il coefficiente di correlazione", in: Freedman – Pisani – Purves (1989) Statistica – McGraw-Hill; Capitolo 8, paragrafo 2, o testo equivalente.

"Ancora sulla correlazione", in: Freedman – Pisani – Purves (1989) Statistica – McGraw-Hill; Capitolo 9, o testo equivalente.

"Prodotto, Occupazione e Inflazione", a cura di Maurizio Pugno.

Attività

Sul quaderno di laboratorio, riporta le tue soluzioni ai seguenti quesiti (insieme al testo dei quesiti):

1. Per ognuna delle seguenti coppie di variabili, ti aspetti che esista una correlazione positiva, negativa o nessuna correlazione ?

a) Peso di un automobile e consumo medio di carburante per chilometro

b) Ore passate davanti ad un computer e voto medio agli esami per uno studente universitario

c) Anni di studio e reddito

2. E’ più forte una relazione lineare tra due variabili se il relativo coefficiente di correlazione è uguale a +0,4 oppure a -0,6 ?

3. Considera il diagramma di dispersione in cui è stata rappresentata la variazione percentuale dell'occupazione e la variazione percentuale del PIL per gli anni 1971-2015 (il diagramma è disponibile qui).

Sul quaderno di laboratorio, riporta/aggiungi sulla figura il punto corrispondente al 2016 nell’ipotesi che alla fine di questo anno risulterà che la variazione percentuale del PIL sia stata pari a -2% e la variazione percentuale dell'occupazione sia stata pari all' 1% (stampa la figura e incollala sul quaderno di laboratorio).

4. Dopo aver riguardato i lucidi della lezione del prof. Pugno, rispondi al seguente quesito.

Considerando che il PIL nel 2007 era pari a 1292, calcola quanto sarebbe il PIL (reale) nel 2015 se fosse cresciuto dopo il 2007 al tasso di crescita (medio) del periodo 1989-2007, tasso che è stato pari al 1,56%.

Quinta attività 2016

Nessun commento

Pubblicato alle ore 10:29 del giorno 26/10/2016

Da completare entro Lunedì 7 Novembre

Letture

"Rappresentazione dei punti in un grafico", in: Freedman – Pisani – Purves (1989) Statistica – McGraw-Hill; Capitolo 7, paragrafi 1 e 2, o testo equivalente.

"Organizzare i dati qualitativi" e "Rappresentazioni grafiche errate", in: Michael Sullivan III (2011) Fondamenti di statistica - Pearson, Paragrafi 2.1 e 2.3, o testo equivalente.

"L’importanza della previsione in ambito aziendale" e "Il modello moltiplicativo classico delle serie storiche" in: D. M. Levine, T. C. Krehbiel, M. L. Berenson (2011) Statistica 5/Ed. - Pearson, Paragrafi 15.1, 15.2. (puoi scaricare l'intero capitolo tra i testi consigliati per questo corso disponibili a fine pagina).

Attività

1. Trova un articolo di giornale o di un settimanale o una pagina web in cui viene presentato un grafico difficile da interpretare oppure con un chiaro errore di rappresentazione (per esempio un grafico a torta la cui somma delle percentuali è diversa da 100). Riporta sul quaderno di laboratorio il grafico stampato, la fonte (l’indirizzo web se si tratta di una pagina web), e un breve commento.

2. Discuti, per ognuna delle seguenti serie storiche, se il trend di lungo periodo sia più probabilmente crescente, decrescente o assente:

a) Il costo del pane al Kg nella tua città/paese misurato mensilmente negli ultimi 20 anni;

b) La temperatura dell’aria nella tua città/paese misurata a mezzogiorno il primo giorno del mese negli ultimi 20 anni;

c) Il prezzo di un personal computer (modello base), misurato in valori reali e mensilmente negli ultimi 20 anni;

d) Il numero di personal computer venduti mensilmente in Italia negli ultimi 20 anni.

3. Per ognuna delle serie storiche di cui al punto (2) spiega se è probabile la presenza di una componente stagionale.

4. Sul quaderno di laboratorio, riporta una breve descrizione degli indici dei prezzi NIC, FOI e IPCA calcolati dall'Istat.

5. Spiega perchè non sarebbe una buona idea utilizzare le variazioni dell'indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali per misurare l'inflazione in Italia.

6. Trova il valore dell'indice generale FOI riferito a settembre 2016 e pubblicato dall'Istat il 14 ottobre 2016 e trascrivilo sul quaderno di laboratorio. Osservando il valore della sua variazione percentuale rispetto allo stesso mese dell'anno precedente, discuti se il tuo potere di acquisto è aumentato oppure è diminuito nel corso dell'ultimo anno nell'ipotesi che il tuo reddito nominale sia rimasto invariato.

7. Trova un articolo di giornale o di un settimanale o una pagina web in cui viene presentato il grafico di una serie storica per il quale non è indicata chiaramente l'unità di misura degli assi (di almeno uno dei due). Riporta sul quaderno di laboratorio il grafico stampato, la fonte (l’indirizzo web se si tratta di una pagina web), e un breve commento.

Quarta attività 2016

Nessun commento

Pubblicato alle ore 10:53 del giorno 19/10/2016

Da completare entro Lunedì 24 Ottobre

Lettura

"Studi sul campo", in: Freedman – Pisani – Purves (1989) Statistica – McGraw-Hill; Capitolo 2, o testo equivalente.

Attività

Sul quaderno di laboratorio, riporta le tue soluzioni ai seguenti quesiti (insieme al testo dei quesiti):

1. Discuti se sia più appropriato uno studio sul campo o un esperimento controllato per sapere:

a. Se l’uso di gomme alla nicotina aiuta chi desidera smettere di fumare

b. Se esiste una relazione tra l’altezza delle persone e la loro felicità

c. Se una campagna pubblicitaria per promuovere l’acquisto di un certo prodotto è efficace

d. Se abbassare le tasse alle imprese comporta un aumento degli occupati.

2. Tra il 1990 e il 2010 gli iscritti nell’Università A sono passati da 1.000 a 1.900, mentre nell’Università B gli iscritti sono passati da 150 a 290. In quale delle due Università la crescita è stata più rilevante ? Quali numeri hai confrontato ?

3. Per un Corso di laurea apertosi nel 2012-2013 si conosce l’ammontare di iscritti distinti per anno di iscrizione e anno di corso. I valori assoluti sono riportati nella seguente tabella.

Anno iscrizione   I°     II°    III°  I°F.C.       Totale iscritti

2012-2013      70     17      0     0              87

2013-2014      65     50    10     0            125

2014-2015      65     50    40     5            160

2015-2016      50     45    40   30            165

a) Si osserva che il totale degli iscritti è stato in crescita negli ultimi anni. Possiamo concludere che il corso di laurea ha avuto un successo crescente nel tempo ?

b) Per lo stesso corso di laurea, si desidera studiare gli abbandoni tra primo e secondo anno di corso per le diverse coorti di immatricolati. Sulla base dei dati riportati in tabella, si calcolino le percentuali di abbandono per ogni anno accademico. Si riportino tali percentuali su un grafico appropriato. Si descriva l'andamento dei tassi di abbandono (sostanzialmente stabile, crescente, decrescente, ...).

4. Per misurare e valutare il progresso della società italiana, è nata l'idea di misurare il benessere equo e sostenibile: un’iniziativa che intende contribuire a ragionare sul cosiddetto “superamento del Pil”. L'idea è che i parametri sui quali valutare il progresso di una società non debbano essere solo di carattere economico, ma anche sociale e ambientale, corredati da misure di diseguaglianza e sostenibilità.

Nell'ambito di questo progetto (http://www.istat.it/it/misure-del-benessere), l'Istat ha individuato 12 dimensioni, per ognuna delle quali ha definito una serie di indicatori. In particolare, per la dimensione "Lavoro e conciliazione tempi di vita" sono stati selezionati 14 indicatori. Ognuno di esso identifica una particolare caratteristica della dimensione "Lavoro e conciliazione tempi di vita".

a) Trascrivi gli indicatori sul quaderno di laboratorio e indica, per ognuno di essi, se il benessere generale aumenta o diminuisce all'aumentare dell'indicatore (esempio per il primo indicatore: "Se il tasso di occupazione 20-64 anni aumenta, il benessere aumenta").

b) Supponi che 14 indicatori siano troppi: scegline i tre che a tuo giudizio meglio possano descrivere la dimensione "Lavoro e conciliazione tempi di vita" di un'area geografica. Motiva la tua scelta.

L'elenco degli indicatori e una loro descrizione è disponibile sul sito http://www.istat.it/it/misure-del-benessere/le-12-dimensioni-del-benessere/lavoro-e-conciliazione-tempi-di-

Terza attività 2016

Nessun commento

Pubblicato alle ore 10:33 del giorno 13/10/2016

Da completare entro Lunedì 17 Ottobre

Letture

"Indagini totali e campionarie", in: Linee guida metodologiche per rilevazioni statistiche, M. Fortini, Istat, 2000; pagine 10-11.

"Esperimenti controllati", in: Freedman – Pisani – Purves (1989) Statistica – McGraw-Hill; Capitolo 2, o testo equivalente.

Attività

1. Il 9 Ottobre 2011 è stata la giornata del 15° censimento generale della popolazione e delle abitazioni in Italia. Tre le altre, il questionario presentava le seguenti domande:

a) “Dove è nata Sua madre ?”

b) “Dove è nato Suo padre ?”

Le risposte possibili erano: "in Italia", "all’estero (specificare lo stato)".

Nel questionario dei precedenti censimenti queste domande non erano presenti. Secondo te, perché nei censimenti precedenti (fino al 2001) erano assenti e sono state invece inserite nel questionario 2011 ?

2. Trova un articolo di giornale o di un settimanale o una pagina web in cui viene descritto un esperimento controllato. Riporta sul quaderno di laboratorio l’articolo stampato, la fonte (l’indirizzo web se si tratta di una pagina web), una sintesi dell’articolo e un tuo commento. Il commento deve essere sufficientemente particolareggiato in modo tale da includere una discussione/valutazione sulla qualità dell'esperimento e sull'attendibilità dei risultati.

3. In vista delle prossime elezioni, un committente richiede un sondaggio pre-elettorale specificando che desidera che i risultati abbiano un margine di errore massimo del 2%. Utilizzando la formula vista in aula, calcola di quanti elementi deve essere composto il campione.

4. Un tuo amico dichiara di essere capace di distinguere la Coca-Cola dalla Pepsi-Cola a partire dal loro diverso sapore. Progetta un esperimento per verificare se il tuo amico sta barando. Esponi il tuo progetto in maniera sintetica, ma non tralasciare nessun particolare che potrebbe rendere l’esperimento un cattivo esperimento.

Seconda attività 2016

Nessun commento

Pubblicato alle ore 13:53 del giorno 05/10/2016

Da completare entro Lunedì 10 Ottobre

Letture

“Strategia di campionamento”, in: Linee guida metodologiche per rilevazioni statistiche, M. Fortini, Istat, 2000; pagine 14-17.

Attività

1. Trova un articolo di giornale o di un settimanale o una pagina web in cui viene descritta un’indagine campionaria i cui risultati sono chiaramente distorti. L'indagine deve essere stata svolta nel 2015 o nel 2016.

Riporta sul quaderno di laboratorio l’articolo stampato, la fonte (l’indirizzo web se si tratta di una pagina web), una sintesi dell’articolo e spiega perché ritieni che i risultati siano distorti.

2. Per ognuna delle seguenti situazioni, indica quale schema di campionamento è stato utilizzato. Discuti se lo schema di campionamento adottato potrebbe produrre una distorsione nei risultati dell’indagine. Nel caso, spiega quali sono gli elementi che potrebbero comportare una distorsione nei risultati. Riporta le tue soluzioni (insieme al testo del quesito- puoi ricopiarlo o stamparlo e incollarlo) sul quaderno di laboratorio.

a. Per conoscere l’opinione dei propri consumatori, una compagnia aerea ha compilato la lista di tutti i suoi voli e ne ha selezionati 25 in maniera casuale. Tutti i passeggeri di questi voli sono stati intervistati.

b. Un sondaggista è interessato a conoscere quanto si sentono sicuri gli abitanti di in una certa città. A tal fine divide la città in quartieri, e seleziona la casa che si trova nell’angolo più a sud-est di ogni quartiere. Se la casa è un condominio, seleziona l’appartamento del piano terra che si trova più a nord. L’intervistatore conduce le interviste durante il giorno, ma lascia un biglietto con il proprio numero di telefono per farsi richiamare quando trova le abitazioni vuote.

c. Per conoscere l’opinione dei propri dipendenti circa il prossimo aumento delle tasse universitarie, un ateneo divide i suoi dipendenti in due categorie: personale docente e personale amministrativo. Successivamente viene selezionato un campione casuale da ognuno di questi due gruppi e le opinioni dei dipendenti vengono raccolte tramite intervista telefonica.

d. Un ipermercato vuole sapere se i propri clienti sarebbero disponibile a sopportare un leggero aumento dei prezzi in cambio dell’installazione di postazioni informatiche all’interno dello spazio vendite. Queste postazioni dovrebbero aiutare i clienti a localizzare con facilità i prodotti disponibili. A tal fine, l’ipermercato chiede ad un intervistatore di posizionarsi all’ingresso e di intervistare 100 clienti. I clienti vengono selezionati scegliendo la prima persona che entra nell’ipermercato ogni volta che un’intervista viene completata.

3. L'ufficio relazioni con il pubblico della provincia di Verona chiede tramite un questionario on-line di esprimere il livello di soddisfazione del servizio offerto dall'ufficio stesso.

Il questionario è compilabile sul sito: http://urp.provincia.vr.it/Sezione.jsp?idSezione=26

Discuti brevemente il livello di affidabilità dei risultati di questa indagine. Evidenzia i limiti di un'indagine svolta con questa modalità.

Prima attività 2016

Nessun commento

Pubblicato alle ore 17:01 del giorno 29/09/2016

Da completare entro lunedì 3 ottobre

Lettura

“Il Questionario”, in: Linee guida metodologiche per rilevazioni statistiche, M. Fortini, Istat, 2000; pagg. 22-29 (vedi "Testi Consigliati").

Attività

Sul quaderno di laboratorio, riporta le tue soluzioni ai seguenti quesiti (insieme al testo dei quesiti - puoi ricopiarlo o stamparlo e incollarlo):

1. Scrivi tre domande per un questionario tali che:

   a. la prima domanda induca una distorsione volontaria

   b. la seconda sia inutilmente complessa

   c. la terza spinga l’intervistato a rispondere con una bugia

2. Scrivi due domande per un questionario tali che:

   a. per la prima domanda sia più opportuno prevedere una risposta chiusa (indicando le possibili risposte)

   b. per la seconda sia più opportuno prevedere una risposta aperta

3. Scrivi due domande per le quali l’ordine in cui vengono presentate potrebbe determinare una distorsione nelle risposte.

4. Scrivi tre versioni della stessa domanda volta a capire se gli intervistati pensano che debba essere proibito fumare all'aperto nei giardini pubblici in presenza di bambini e/o donne in gravidanza. Le tre versioni devono essere tali che, rispettivamente:

   a. Non vi sia distorsione nelle risposte

   b. Gli intervistati tendano a rispondere che non dovrebbe essere proibito fumare

   c. Gli intervistati tendano a rispondere che dovrebbe essere proibito fumare.

5. Scrivi una tua definizione del termine "disoccupato" (Completa la frase: Una persona disoccupata è tale se ...)

Acquisizione dei 5 crediti

Nessun commento

Pubblicato alle ore 21:09 del giorno 23/09/2013

I 5 crediti possono essere acquisiti con due diverse modalità. La prima prevede che lo studente svolga una serie di attività in aula e a casa, frequentando obbligatoriamente le lezioni (massimo 3 assenze nel trimestre). I 5 crediti vengono acquisiti dallo studente che a fine trimestre mostra (tramite il lavoro raccolto in un apposito quaderno di laboratorio) di aver svolto correttamente e con costanza le attività suggerite. Il quaderno, completo di tutte le attività svolte in aule e a casa, va consegnato improrogabilmente entro e non oltre l’ultimo giorno di lezione. 

In alternativa (e cioè qualora si scelga di non frequentare le lezioni, oppure se il numero di assenze alle lezioni è maggiore di 3, oppure se il quaderno di laboratorio è carente per contenuti e forma), i crediti vengono acquisiti tramite superamento di una prova scritta e orale che verte su argomenti presenti nel libro di testo consigliato e su altro materiale didattico che sarà reso disponibile sul sito del laboratorio.

Con riferimento al testo consigliato, vanno approfonditi i contenuti dei capitoli 1, 2, 7, 8, 9, 10, 13, 14, 16, 17.1, 17.2, 19. Con riferimento all’ulteriore materiale didattico, i testi da approfondire saranno indicati in concomitanza con lo svolgersi delle lezioni.

Testi consigliati

Nessun commento

Pubblicato alle ore 13:32 del giorno 10/09/2010

Freedman – Pisani – Purves (1989) Statistica – McGraw-Hill.

(Disponibile in biblioteca, non si trova facilmente in libreria).

Michael Sullivan (2011) Fondamenti di statistica - Pearson ISBN: 9788871926353

M. Fortini (2000) Linee guida metodologiche per rilevazioni statistiche, Istat.

D. M. Levine, T. C. Krehbiel, M. L. Berenson (2011) "Analisi delle serie storiche", Capitolo 15 in: Statistica 5/Ed. - Pearson. Scaricabile anche direttamente dal sito dell'editore: http://pearson.it/opera/pearson/0-4089-statistica_5ed

Materiale

Nessun commento

Pubblicato alle ore 13:31 del giorno 10/09/2010

Il quaderno di laboratorio: un quaderno formato A4 da portare in aula lezione dopo lezione.

Attività da svolgere a casa

Nessun commento

Pubblicato alle ore 16:59 del giorno 28/09/2010

Settimanalmente, vengono assegnate delle attività da svolgere a casa. Le attività svolte vanno riportate sul quaderno di laboratorio e integrano il lavoro svolto in aula. Le attività possono consistere in risposte da dare a quesiti, elaborazione di testi scritti, resoconti, raccolta di materiale.

Ogni attività va riportata nel quaderno di laboratorio e sarà oggetto di valutazione ai fini dell’ottenimento dei 5 crediti formativi.

Nel riportare l’attività, nel quaderno di laboratorio va chiaramente indicata l’attività richiesta, riportandone il testo.

Il testo relativo alle attività da svolgere sarà generalmente disponibile in rete il mercoledì pomeriggio. Le attività vanno completate entro il lunedì successivo.


img

E-LEARNING